ATTENZIONE: Matteo Rivolta, l’imprenditore milanese che ha portato la sua azienda RiFRA al successo mondiale nel polo del lusso, anche senza avere i capitali di una Big Company, 
presenta in Italia per la prima volta in assoluto…

Luxury Masterclass


Il primo corso in Italia basato sullo studio di oltre 200 brand di lusso 
di tutto il mondo e testato per 10 anni sulla RiFRA, che ti insegna a


trasformare la tua azienda in un Brand di lusso e a farla prosperare
“nell’unico settore che non conosce crisi” in Italia

Il settore Luxury...

Secondo l’ottava edizione dello studio annuale di Ernst Young “The luxury and cosmetics financial factbook”, che analizza lo scenario del settore dei beni di lusso personali, a livello globale, esiste un unico settore che è stato solo sfiorato in superficie ed è SEMPRE uscito praticamente indenne da tutti i momenti di crisi dell’ultimo secolo: 

il settore del lusso…

E da oggi il corso anti-crisi per mettere in sicurezza e trasformare anche la tua azienda 
in un Brand di Lusso è alla portata di tutti…ad un costo davvero imbarazzante! 
Caro aspirante Imprenditore Luxury,

Mi chiamo Matteo Rivolta.

Ed all’interno di questa controversa presentazione…

Ho intenzione di rivelare per la prima volta in assoluto un metodo semplice 
e ben poco oneroso per costruire un sistema in grado di
far scattare di livello qualsiasi azienda e di trasferirla direttamente nell’alta fascia del mercato…
oppure
di costruire da ZERO un Brand di altagamma.

Andando ad applicare step by step gli 8 pilastri della strategia che ha portato in primis me e la mia azienda, la RiFRA Milano, a diventare punto di riferimento a livello internazionale nella fascia alta del mercato.

Negli ultimi 10 anni ho testato questa strategia personalmente sulla mia azienda…

E su quella di pochissimi “eletti” imprenditori italiani ed americani che hanno avuto (miracolosamente!?) 
accesso alle mie consulenze private in questi ultimi anni.

Fornendo loro un sistema ingegnerizzato e replicabile, che permette di uscire per sempre dalla fascia medio-bassa, 
quella che è da sempre la più colpita dalle periodiche “crisi”…

E di entrare a far parte del mondo del lusso…

L’unico mondo individuato dallo studio annuale di EY “The luxury and cosmetics financial factbook”
 (ma anche da altri studi incentrati proprio sull’Italia e sul mercato italiano, dei quali parlerò tra poco),
 come il settore anti-crisi per eccellenza:

"Il settore che non conosce crisi"


Grazie a questo complesso meccanismo, poi semplificato attraverso la mia codifica…

Quelle poche aziende “elette” a conoscenza della mia strategia top secret 
(oltre che naturalmente la mia stessa azienda) sono già riuscite a:


  Individuare il VERO motivo per cui oggi (ancor più che 50 anni fa) è necessario in Italia spostarsi nella fascia alta del mercato.

  Mettere la propria azienda in sicurezza e proteggerla per sempre dal rischio della “crisi”.

  Uscire definitivamente dalla “battaglia dei prezzi” – alzandoli progressivamente verso l’alto (invece che abbassandoli) come farebbe un vero Luxury Brand…

  Distaccarsi dalle strategie di marketing e vendita tipiche del Mass Market ed individuare quali sono in realtà le 2 macro-esigenze dei consumatori di beni di lusso.

  Creare da zero o ricostruire il proprio Marchio attraverso il cosiddetto “Modello perfetto”, che ho assemblato operando un equilibrato mix tra stile italiano e stile americano…

  Capire il come, il quando e il perché della distribuzione di un prodotto Premium-Luxury nei 3 canali differenti di vendita (B2B-B2C-B2B2C)

  Conoscere quali sono le strategie e gli strumenti tipici del settore lusso – e come usarli nel modo migliore per trasformare i semplici clienti in fan del Brand per sempre…


In poche parole, li ho aiutati a diventare più famosi, più ricchi e più solidi.

E tutto ciò in meno tempo di quanto io stesso all’inizio avrei mai immaginato e di quanto loro stessi fossero riusciti a fare attraverso vari tentativi con altri consulenti o corsi di formazione.

Ma tutto questo…

A patto che non divulgassero MAI il contenuto delle nostre consulenze private…

Perché?

Il motivo per cui ho tenuto nascosta finora la mia strategia è che in Italia un corso specializzato esclusivamente sul settore Premium-Luxury, svolto a questi livelli e testato in prima persona sull’azienda che è arrivata ad allestire le bellissime ville di Los Angeles ed i Grattacieli di New York…

Non esiste…

O almeno non esisteva fino ad OGGI.

Le mie consulenze sono infatti rimaste top secret per diversi anni…

Ed era mia volontà che rimanessero assolutamente per pochissimi “eletti”, perchè volevo perfezionarmi ancora di più prima di decidere di divulgarle io stesso (se mai avessi preso questa decisione…)

Vuoi per ego, vuoi perché ero restio a svelare i miei segreti a chi non appartenesse alla mia strettissima cerchia…

Sta di fatto che ormai le richieste di consulenze da parte di imprenditori italiani ed americani si stanno accumulando sempre più, fino a diventare per me quasi inconciliabili con il tempo e le energie che mi assorbe la mia azienda…

Ecco perché

Ho deciso di rivelare finalmente i miei segreti 
e di presentare per la prima volta in Italia il mio primo corso, 
frutto della mia esperienza e dei test sulla RiFRA negli ultimi 10 anni, 
dedicato a tutti gli aspiranti imprenditori Luxury italiani:

Ne parlerò tra pochissimo…
Prima però ci tengo a presentarmi.
Come accennavo prima, mi chiamo Matteo Rivolta e sono un imprenditore.
Negli ultimi 10 anni ho portato la mia azienda, la RiFRA Milano, a crescere ed a svilupparsi, fino a raggiungere il successo nel polo del lusso.
A livello internazionale.
E me stesso a perfezionarmi come imprenditore nel settore Luxury prima, e come divulgatore poi, attraverso il mio impegno in attività di consulenza, riservata fino ad oggi a pochissimi “eletti”.
Tra questi, imprenditori italiani, ma anche imprenditori americani, che hanno iniziato già da qualche anno a richiedere le mie consulenze in maniera sempre più insistente.
E non solo singoli imprenditori, interessati ad elevare la propria azienda ed a catapultarla nella fascia alta del mercato…
Ma anche le principali Università di Milano, la “Cattolica” e la “Bicocca”, dove tengo regolarmente seminari sul marketing applicato alle aziende, circa due volte all’anno…
Ed inoltre società di consulenze, prima fra tutte per prestigio e per collaborazione con il sottoscritto, la GLG (Gerson Lehrman Group) Consulting di New York.
Una società con sede principale a New York e presente in 12 paesi con 22 uffici ed oltre 2.000 dipendenti.
Dalla quale ricevo tuttora richieste di consulenza per altre aziende, in quanto esperto del settore lusso.
La mia crescita personale come consulente e divulgatore è alquanto recente, dato che il mio lato “da imprenditore” ha avuto la meglio per 10 intensi anni, durante i quali le mie energie e la mia attenzione sono stati assorbiti quasi totalmente dalla mia azienda…
Ecco perché il “Matteo consulente/divulgatore” è ancora poco noto rispetto al “Matteo imprenditore”. E non mi stupirei se mi associassi alla sola RiFRA.
In questi anni mi sono infatti preso prima il tempo di studiare, formarmi, fare le mie prime esperienze come consulente e soprattutto…

Quello che mi premeva era testare anzitutto sulla mia stessa azienda le strategie
e gli strumenti che avrei poi insegnato ad altri imprenditori nelle mie consulenze top secret…

Ed OGGI sono finalmente pronto a rivelarli anche a te…

Ma prima, ci tengo a chiarire una cosa… 

Non è sempre stato tutto rose e fiori.
L’immagine di me e della RiFRA, che compare oggi sui giornali e sulle migliori riviste di settore,
 è un’immagine che è stata costruita a poco a poco negli anni, con studio, impegno e notti insonni…
Le stesse notti insonni che probabilmente sperimenti purtroppo anche tu con il lavoro per la tua azienda…

Ma con una, profonda, differenza:

se avessi letto anni fa questo messaggio che stai leggendo tu oggi e avessi potuto approfittare dell’opportunità che ti accennavo poco fa – e di cui ti parlerò ancor meglio tra poco – 

sicuramente avrei commesso molti (ma molti) meno errori di quanti ne ho commessi durante il mio percorso imprenditoriale e avrei impiegato la metà del tempo a raggiungere i miei obbiettivi…

Quindi, facendo un’approssimazione, ci avrei messo non 10 anni, ma solo 5, 
per rendere la RiFRA un’azienda di successo nel settore Premium-Luxury.

5 anni…

Probabilmente non la cifra che mi risponderesti se ti chiedessi:

“Quanto tempo credi che ci voglia per rendere un’azienda milionaria?”


Ebbene, OGGI hai davanti a te l’imperdibile opportunità di mettere le mani sul corso che ti insegna
a rendere la tua azienda milionaria almeno nella metà del tempo che avevi creduto possibile…

Se già mi conosci, avrai sicuramente cliccato già, perché sai che se mi riprometto di fare qualcosa, la faccio con profondo impegno e responsabilità – e che quindi Luxury MasterClass è un corso di una scrupolosità e di una sostanza unica nel suo genere…

Del resto, quando entri nel mondo dell’altagamma e ci rimani per anni, come è per me, diventi consapevole di 2 cose:

1.  Devi essere assolutamente impeccabile in tutto ciò che fai e che dici 

2. Devi pensare prima fino a 10 quando devi prendere una qualsiasi decisione perché anche un 
piccolo passo falso ti può costare moltissimo quando parliamo del mondo del lusso… 

…e posso dire che io ci ho pensato eccome fino a 10: per la precisione fino a 10 anni,
 fintanto che testavo e ritestavo sulla RiFRA il sistema che insegno nel mio corso.

Ad alcuni magari 10 anni di preparazione possono sembrare eccessivi, ma a me no.

E per un motivo ben preciso: ti posso assicurare che il mondo del lusso NON funziona come il resto del mercato…

Toppare con un cliente milionario che vuole allestire la sua bella villa californiana e che ha contatti con mezza America NON è come perdere un cliente che smette di andare a comprare il pane perché ha trovato da qualcun altro un prezzo di qualche centesimo più conveniente…

In quel mondo non si scherza. Ed ogni minimo errore può costare molto caro.

Se mi seguirai in questo percorso, capirai cosa intendo e “impeccabilità” e “professionalità” diventeranno anche il tuo pane quotidiano.
Per me lo sono talmente tanto che ormai mi piace usare questi due parametri in tutto ciò che faccio.

Ecco perché dovresti fidarti di me e dell’estremo valore di quello che ho deciso di rivelarti 
direttamente dai miei “appunti”…

Se questo corso non fosse “ORO” non mi sarei esposto.

Ma se ancora non mi conoscessi…

Voglio brevemente raccontarti la mia storia e l’escalation (non priva di inciampi ed errori, 
come è per qualsiasi imprenditore come me e te) che mi ha portato dove sono ora.

(E tra pochissimo ti svelerò come puoi arrivarci anche tu – ma con molti meno errori ed in molto meno tempo di me…)

Sono nato da una famiglia di piccoli imprenditori.
Mio padre ed i miei zii avevano un’azienda di mobili e ricordo che fin da piccolo passeggiavo in fabbrica
 come se fosse il mio enorme parco delle meraviglie...

Il mio sogno era quello di entrare a far parte dell’azienda…
Guardavo affascinato i membri della mia famiglia lavorare, investire, vendere ed il mio più grande desiderio era diventare proprio come loro. 
Da lì, il mio impegno e la mia determinazione, a tratti anche eccessiva…

Fino a conseguire la laurea in Scienze politiche con Master in Marketing, alla “Cattolica” di Milano.
Era il 2001.

Ed ecco che dopo qualche mese dello stesso anno avevo già esaudito il mio sogno numero 1: facevo anch’io finalmente parte dell’azienda.

Nonostante l’emozione, all’epoca c’era un lato di me che ancora non riusciva a vedersi bene come imprenditore.
Ecco perché ero ancora l’unico in famiglia a non avere nemmeno una quota dell’azienda…

Trascorsi tutto il mio primo anno in azienda nell’ufficio tecnico.
Superato il primo anno, mi fu affidato un altro compito: sviluppare la rete commerciale estera.
All’epoca infatti l’azienda non era come la conosciamo oggi.

Anzitutto, aveva il 90% del mercato totalmente in Italia e solo sull’arredamento bagno.
L’obbiettivo era aprirci al mercato estero il più possibile.
Ricordo che in un solo anno dormii ben 183 notti passando da un hotel all’altro, all’estero.

Un bel sacrificio, ma assai “lungimirante”…

Infatti, proprio il fatto di avere ed incentivare la distribuzione anche all’estero salvò l’azienda…
Perché? Per spiegarlo meglio, devo fare un piccolo salto temporale…

Correva l’anno 2011.
Un anno che l’Italia ricorda bene a causa della forte ondata di crisi che la colpì.
Ed oggi infatti aziende, che all’epoca costituivano dei bei competitor per noi, sono chiuse…

Non posso dire che in quel periodo la nostra azienda navigasse nell’oro, anzi, anche per noi il momento fu decisamente delicato…

Avevo 33 anni, e mi diedi un grande obbiettivo: prima di compiere 40 anni avrei reso la mia azienda milionaria!

Con grande determinazione, riuscimmo comunque a mantenere l’azienda in piedi 
ed a guadagnare quote di mercato durante la crisi, mentre le altre aziende fallivano intorno a noi…

Com’è possibile? Abbiamo la sfera di cristallo?

Beh, un po’ sì!

Noi, infatti, alla crisi…ci eravamo preparati prima, da ben due anni!
Il fatto di avere una distribuzione negli USA ed in Russia ci aveva dato un gran vantaggio temporale…
In quei paesi infatti la crisi era arrivata già nel 2009, due anni prima rispetto all’Italia…

E noi, in quanto esportatori, eravamo entrati in contatto con la crisi già all’epoca 
ed avevamo dovuto fronteggiarla immediatamente, prima che giungesse anche in Italia.

Ecco che il “solo” fatto di aver avuto una visione più ampia e di esserci preparati prima è stato determinante per salvare la nostra azienda 
e per farci trovare pronti sia alla burrasca della crisi sia al boom di internet di quegli stessi anni.

Nel frattempo, già dal 2010 ero entrato in azienda a tutti gli effetti, acquisendone le quote
 ed avevo iniziato a promuovere anche il mercato delle cucine…

Fino ad arrivare a presentare la nostra prima collezione di cucine al Salone del mobile di Milano nel 2014,
 seguita da una seconda collezione presentata nel 2016.

Ma com’era nata l’esigenza di aprire il mercato anche sulle cucine?

Beh, forse non ci crederai, ma la richiesta era nata proprio dal mercato. 
In particolare da quello statunitense, dove le nostre cucine sono arrivate ancora prima che in Italia.

Attualmente infatti siamo in fase di ristrutturazione, ma appena sarà terminata questa fase,
 il nuovissimo showroom RiFRA di New York è già pronto per essere inaugurato!

Dopo aver inaugurato lo showroom di Milano nel 2017 e quello di Roma nel 2019,
 abbiamo deciso di aprirne uno nel paese dove da sempre il nostro mercato è florido ed in espansione: gli Stati Uniti.

Già nel lontano 2003, infatti, la RiFRA aveva fatto una prima esperienza sul terreno americano,
 aprendo in collaborazione con altre 6 aziende italiane un primo showroom al centro di New York.

Ricordo che l’inaugurazione fu un successo…
Avevamo la coda all’ingresso…che arrivava fino all’angolo della strada!

Non è stato facile recuperare le foto dell’inaugurazione e soprattutto mi perdonerai per la risoluzione, 
dato che si tratta di materiale d’archivio risalente al 2003…

Ecco la strada gremita e le ben 2 Maserati e 1 Ferrari, lì in fila sul tappeto rosso ad aspettare di entrare nel nostro showroom…

Ecco come avevamo iniziato già a farci “notare”!

Dopo qualche anno realizzammo i nostri primi due grattacieli a Manhattan, uno sulla Decima e l’altro sulla Diciottesima, 
per un imprenditore newyorkese che è tuttora uno dei nostri migliori clienti.

Per quasi 10 anni fa (parliamo del 2007-2008), chiudere un grattacielo del valore di 1,5 milione di dollari 
per un imprenditore italiano fu vista come una vera impresa ed io stesso come un pioniere nel mio settore…

Tant’è che la cosa non passò inosservata alla stampa. 

Ecco l’articolo che mi dedicò all’epoca “Il Cittadino”:

E di articoli come questo se ne trovano numerosi, tutti visionabili sul Blog della RiFRA, 
che ti invito a visitare anche per riscontrare la veridicità di ciò che affermo…

Menzioni ed interviste su giornali e riviste italiani, americani, spagnoli e tedeschi, che ci siamo guadagnati
grazie ai VIP che hanno allestito le proprie ville con le nostre cucine e bagni.

Beyoncè, Jay-Z, Bilzerian, Della Valle, i fratelli Winklevoss (ex-soci di Zuckerberg), 
Johan De Nysschen, presidente della Cadillac…
Solo per citarne alcuni.

Ecco una veloce carrellata dei più recenti, degli ultimi 5 anni a partire dal 2015…

Da “La Repubblica”… 

Al "New York Times"
e "The Wall Street Journal"

All’ “Uomo Moderno”, il primo e unico mensile americano dedicato agli imprenditori italiani di successo negli Stati Uniti, 
che ha dedicato alla RiFRA ed alla mia intervista 4 doppie pagine gratuitamente:

Fino ad essere pubblicati su Forbes, la principale rivista statunitense di economia e finanza…
…e su Fortune, la più importante rivista mondiale di business:
E su IlGiornale, quotidiano milanese fondato da Indro Montanelli, come visto sopra:

E mentre la RiFRA cresceva sempre di più nel corso degli anni…
Anche la mia esperienza come imprenditore nel settore lusso aveva avuto una vera e propria impennata!

La mia azienda era guardata nel panorama degli studiosi e degli imprenditori italiani come un Case History…

Ed io come un esempio da seguire ed una possibile guida.

Le università “Cattolica” e “Bicocca” di Milano mi invitavano (e mi invitano tuttora) circa due volte all’anno per esporre agli studenti
 le mie strategie testate sulla RiFRA ed insegnare economia e marketing applicato alle aziende…

E contemporaneamente si facevano sempre più numerosi gli imprenditori italiani che mi chiedevano 
di fargli una consulenza privata per aiutarli con le proprie aziende.

La qual cosa mi faceva perfezionare come consulente e formatore ancora di più, in quanto non sto parlando di imprenditori del mio stesso settore, ma anzi di quelli più disparati (da rifiniture d’interni al mondo dell’estetica, solo per farti alcuni esempi.)

Ma la VERA SVOLTA per la mia carriera da consulente ha una data ben precisa:

il 7 Marzo 2019.


Quel giorno e la mail che trovai nella mia casella di posta quella mattina furono il mio primo momento di svolta.

La seconda svolta, quella che più ti interessa, te la svelerò tra poco.

Quel 7 Marzo di circa un anno fa, come sempre, apro la mia posta, ma stavolta trovo qualcosa di diverso…
Avevo ricevuto una “strana” mail da una rinomata agenzia di consulting americana 
che richiedeva la mia disponibilità a fare una consulenza per un’azienda loro cliente…

Come ti ho accennato poco fa, si tratta della GLG, una società di consulenze che forma i migliori manager internazionali
 e li connette con degli esperti di settore a livello mondiale.

La mia “fama” di consulente/formatore per altri imprenditori del settore Luxury era arrivata fino in America, 
al di là dell’oceano…


E non c’è da stupirsene: conosco il mercato americano di New York, Los Angeles, Atlanta da 10 anni e ci vado tuttora un paio di volte al mese.

E c’è da dire che grazie a RiFRA sono ormai 10 anni che giro tutto il mondo per fare business 
e vendere i miei prodotti: America, Medio Oriente, nord Europa, Russia, Australia…

Eppure…

quel giorno quella richiesta di consulenza sorprese anche me!


Principalmente per la fama a livello internazionale di questa società newyorkese, presente in 12 paesi con 22 uffici ed oltre 2000 dipendenti.

Giusto per darti un’idea al volo del loro livello, calcola solo che quando ti propongono di fare una consulenza ad un’azienda, 
sei tu a stabilire il compenso.

Per loro non è mai una questione di prezzo: gli proponi 500 euro per una mezz’oretta di consulenza? Per loro va bene!

Quello che cercano davvero è la qualità, cercano dei VERI esperti di settore per garantire consulenze di altissimo livello…

Dato che il 50% dei clienti della GLG sono aziende di Fortune 100!

E quel giorno la GLG, “sbirciando” sul mio Linkedin, aveva contattato me 
proprio per la mia specializzazione nel settore Luxury.


Da quell’evento mi resi conto in maniera ancora più lampante di quanto le informazioni in mio possesso
 fossero preziose per tanti altri imprenditori e di quanto fossero apprezzate…

Ma soprattutto di quanto ci sia bisogno al giorno d’oggi di qualcuno specializzato nel polo del Luxury per fare delle consulenze,
 che non è per niente facile trovare altrove (e la prova è che loro sono andati a cercarsi qualcuno con le mie competenze addirittura oltre-oceano).

Da lì è nata in me l’intuizione, e anche il desiderio di diffondere queste informazioni così preziose per i “grandi” 
e di metterle al servizio di tutti gli imprenditori di piccola e media impresa che operano sul territorio italiano 
e che desiderano dirottare le “sorti” delle loro aziende nell’unico settore che in Italia può funzionare: 

il settore Luxury.


E questo non lo dico solo io…
Ma anche numerosi studi che ti citerò per grandi linee, inserendoti tutti i link alla bibliografia nel caso in cui volessi approfondirli.

Mi preme infatti arrivare al secondo grande momento che per me ha segnato la svolta e che probabilmente 
OGGI STESSO la segnerà anche per te e per la tua azienda…

Ma facciamo prima un piccolo passo indietro e poniamo l’attenzione anzitutto sul problema…

Sono infatti convinto che se riuscirò a spiegarti la VERA radice dei problemi che stanno infossando ormai 
da quasi un decennio le PMI italiane, dalle più piccole alle più grandi, mi sarà più facile anche mostrartene la soluzione.

Andiamo quindi con ordine.

Con una piccola approssimazione (e per non tirarla troppo per le lunghe), possiamo far risalire al 2011 
il momento più critico della crisi, che investì l’Italia – e al 2009 per il mercato americano.

Secondo un’indagine Istat:

“Dal 2011 al 2014 il nostro Paese ha perso ben 194mila imprese (-4,6%), 
con un numero di addetti coinvolti nella crisi pari a 800mila unità (-5%).” 


Confesso che anche noi in azienda in quegli anni abbiamo vissuto anni delicati…
Ma per fortuna (anzi, mai come in questo caso direi per strategia) riuscimmo a sopravvivere e a mantenere in piedi l’azienda.

E questo mentre vedevamo i nostri competitor chiudere “bottega” per sempre.

Da allora, le imprese italiane hanno stentato a risollevarsi e a ripartire e la maggioranza di esse ancora risente di quella battuta d’arresto…
Molte negli ultimi dieci anni non sono riuscite a rialzarsi e dopo averci provato sono state costrette 
comunque a dichiarare il fallimento dopo qualche anno di tentativi.

Le altre che ancora si reggono in piedi, seppur con qualche acciacco, non se la passa meglio…

Ecco infatti le previsioni Istat per questo 2020:

Non mi dilungherò oltre su una “crisi” che tutti noi imprenditori conosciamo bene.
Non mi interessa rigirare il dito nella piaga, come magari vorrà fare qualcun altro, incoraggiando il panico e questa inesorabile discesa.

Quello che piuttosto mi interessa OGGI è portare in luce l’altra faccia della medaglia, 
perché probabilmente nessuno finora avrà ritenuto opportuno scendere nei particolari di quella che è 
– ed è da sempre – la VERA soluzione a qualsiasi crisi di ogni epoca per ogni azienda…

Sto parlando di una strategia decisamente controintuitiva, ma che ha funzionato per oltre 200 Brand 
che ho analizzato personalmente – oltre che sulla mia stessa azienda.

E da oggi hai la possibilità di mettere le mani tu stesso su questa strategia 
e di far raggiungere alla tua azienda le vette che tocca attualmente anche la mia…

Si tratta della strategia che insegno nel mio corso

Luxury MasterClass

il mio primo corso in Italia, specializzato nel settore Luxury

Al quale puoi accedere per trasformare la tua azienda in un punto di riferimento del polo del lusso e te in un multi-milionario,
 semplicemente cliccando qui sotto, ottenendo il corso completo ad un prezzo di lancio 
valido ancora per pochi giorni e studiando “a menadito” tutte le strategie e gli strumenti che imparerai:
Te ne parlerò tra un attimo.

Prima mi preme riportarti alcuni dati per farti vedere l’altro lato della medaglia…
Negli stessi anni delle statistiche Istat che ti ho mostrato sopra, ecco che cosa scrive invece QuiFinanza
 in un articolo dedicato alla stessa tematica, ossia la “crisi”:

“La crisi ha colpito, in maniera piuttosto dura e trasversale, tutti i settori. 
Tranne uno che sembra davvero avere armi affilate non solo per schivare i colpi 
ma anzi per resistere registrando performances in continua crescita e, in generale, superiori alla media. 
Il settore luxury attrae infatti clienti da tutto il mondo oltre che imprenditori 
desiderosi di utilizzare un modello di business che, quando viene applicato con successo, è davvero profittevole. 
A confermare un trend più che positivo ci ha pensato l’ottava edizione dello studio annuale 
di EY “The luxury and cosmetics financial factbook”, che analizza appunto lo scenario 
del settore dei beni di lusso personali, a livello globale. 
Un settore che non tradisce. Lo dicono come sempre i numeri.”

E lasciamo quindi che siano proprio i numeri a parlare.

Secondo l’ottava edizione dello studio annuale di EY, citato nell’articolo appunto, 
nel 2017 il settore Luxury ha raggiunto a livello globale un giro d’affari di 435 miliardi di euro
 e si prevede che supererà nel 2021 la soglia dei 500 miliardi, crescendo del 3%.


E questo trend è confermato anche da Deloitte:

dalla quinta edizione del Global Powers of Luxury Goods di Deloitte, lo studio che esamina l’andamento 
annuale dei protagonisti del settore del lusso a livello globale, emerge che attualmente:

“il fatturato generato nel FY17 dalle vendite dei beni di lusso dei primi 100 gruppi al mondo 
è pari a 247 miliardi di dollari – in crescita del 13.8 percento rispetto all’anno precedente.”

Guardando il fatturato totale del mercato di lusso in generale, dal 1995 al 2010 la previsione è quella di un mercato
 che deve ancora esprimere il suo pieno potenziale (si passa da 300 milioni USD a 600 milioni USD):

Ed infine, per amor di completezza, voglio citare anche un’interessante previsione riguardo la crescita 
esponenziale del mercato del lusso, che appare inarrestabile, senza crisi che tenga.

Si tratta di un comunicato stampa di Altagamma.it (la fondazione che riunisce le imprese dell’alta industria culturale e creativa italiana) molto recente, risalente al 28 Novembre 2019 e quindi decisamente attuale.

Il titolo del comunicato recita:

“Il mercato dei beni di lusso nel 2019 cresce del 4% e raggiunge i 281 miliardi di euro”


Questo è quanto viene riscontrato dai dati della 18ma edizione dell’Altagamma 2019 Worldwide Luxury Market Monitor, 
realizzato da Altagamma in collaborazione con Bain & Company, l’azienda di consulenza globale 
che aiuta le aziende change-makers più ambiziose a definire il proprio futuro, con i suoi 58 uffici in 37 paesi.

Bain & Company stima che la base clienti del lusso crescerà fino a 450 milioni entro il 2025, 
dai 390 milioni del 2019, principalmente grazie alla crescita della classe media, soprattutto in Asia.

E continua dicendo:

“Il consumatore del lusso è presente e sempre più attivo, e sta riscrivendo in maniera importante 
le regole del gioco dell’industria. Le marche dovranno adottare un nuovo modello
 per rispondere ai bisogni dei consumatori in tema di prodotti, trend di consumo e linguaggi di comunicazione.”

Ecco perché il settore lusso è definito “anti-crisi”: mentre il resto del mondo lotta per la sopravvivenza, 
i brand del lusso a livello mondiale sono in perfetta salute e continuano a crescere, anche nelle previsioni future.

…E la cosa migliore è che per noi italiani, che tu ci creda o no, questo discorso vale ancora di più!


È proprio la stessa ricerca di Deloitte, citata poco fa, afferma che in tutto il mondo,
 nella Top 100 Luxury Brand ben 24 marchi sono italiani.

“L’Italia, infatti, detiene un primato: tra le cento principali aziende dei settori moda e lusso, 
24 sono imprese dello Stivale. Non solo, tra le prime dieci aziende, la quarta è italiana ed è Luxottica, 
leader nel design, produzione e distribuzione di occhiali con 29 brand da Ray-Ban e Oakley.”


Le stesse buone notizie per l’Italia si possono leggere anche su Forbes


Secondo la classifica BrandZ Top 30 Most Valuable Italian Brands 2019 stilata da WPP e Kantar,
 società di consulenza e marketing data, il valore del Made in Italy continua a crescere a doppia cifra 
anno dopo anno. E senza neanche troppa sorpresa, il merito è (soprattutto) del segmento lusso. 

A darne conferma è la classifica secondo cui i marchi italiani hanno aumentato il loro valore del 14%
 negli ultimi 12 mesi raggiungendo quota 96,9 miliardi di dollari:

Ecco quindi che, ancora una volta, in Italia come nel resto del mondo,mentre gli altri stentano a pagare i propri dipendenti e si barcamenano tra una “crisi” e l’altra cercando di sopravvivere…il settore Luxury è addirittura in crescita!


E questo trend, come abbiamo visto, è destinato ad aumentare in maniera esponenziale nei prossimi decenni.
E questo per tutti i motivi visti sopra, ma anche perché


Puntare sul lusso significa puntare sul futuro, in quanto i consumatori dei beni di lusso sono proprio i più giovani…


In particolare, più del 50% di coloro che acquistano beni di lusso ha un’età compresa tra i 30 e 50 anni, 
secondo un’indagine di mercato realizzata da Global Web Index

In particolare, più del 50% di coloro che acquistano beni di lusso ha un’età compresa tra i 30 e 50 anni, 
secondo un’indagine di mercato realizzata da Global Web Index


Ma perché proprio in Italia, più che negli altri Paesi, è necessario puntare sul settore Luxury 
e quindi qual è il VERO motivo per cui l’Italia risente più degli altri della cosiddetta “crisi”?


Lo so, apparentemente sembrano due domande scollegate l’una dall’altra…
Ma in realtà, sono strettamente interconnesse e consequenziali.

E questo perché

la risposta ad entrambe le domande è la medesima: i costi d’impresa.

Lo vedi il grafico che ti ho riportato qui sopra? 

Beh, questo grafico è proprio la dimostrazione che per riuscire a far azienda in Italia spostarsi in fascia alta è vitale.

Il perché te lo spiego subito…

1. L’Italia ha i costi di impresa e di produzione più alti al mondo.
Un esempio?
Una PMI italiana rispetto ad una PMI europea paga una bolletta di energia che mediamente è più alta del ben 265%.
Ecco perché vendere prodotti ad alto prezzo ci è assolutamente necessario…
NON è perché in Italia siamo bravi a fare roba di qualità, MA perché abbiamo i costi d’impresa fra i più esosi al mondo…

2. In Italia abbiamo il fisco più complesso d’Europa.

Ti basti pensare a questo dato: su 94 ordinamenti tributari IN TUTTO IL MONDO,
 solo Turchia e Brasile superano la complessità del fisco dell’Italia.

Ma non solo…

3. È anche il fisco più esoso d’Europa.
Ebbene sì, produrre in Italia costa di più che produrre in USA ed in Giappone. 
Per darti un’idea: costa meno produrre una Mazda in Giappone che una Fiat in Italia…

E per finire…

4. L’Italia è il paese col rating più basso di sostenibilità del debito.

Insomma, un gran bel quadretto dell’orrore, all’interno del quale l’unica possibilità 
per l’imprenditore italiano di riuscire a far fronte a tutti questi costi è operare una ristrutturazione.

Una situazione insostenibile per tutte le imprese italiane a causa dei costi e del fisco elevatissimi,
 che ha un’unica, controintuitiva, soluzione per farle sopravvivere e prosperare:

alzare i margini.

Quello che mi preme, da imprenditore ad imprenditore, è spronare chi mi sta leggendo a guardare in faccia alla realtà
 e a incoraggiarlo a compiere un passo verso l’adeguamento ai nuovi tempi…

Senza girarci troppo intorno, la crisi che stiamo vivendo, anche causa COVID-19, è una crisi che ha accelerato 
di 10 anni un processo che era già in atto dall’esplosione di internet, dei social e degli smartphone.

Le aziende dovranno diventare più snelle, per massimizzare la cassa.
La generazione di cassa dovrà guidare anche le scelte di branding, marketing e distribuzione del prodotto.

Dall’altro lato, le persone peseranno bene i loro soldi prima di spenderli 
ed i primi che soffriranno saranno gli intermediari tra prodotto e mercato finale.

Di conseguenza, si dovrà rivedere il modello di distribuzione del prodotto e del business,
 in quanto il calo di fatturato dovrà essere compensato da un aumento di margine…

In sintesi, quello che ci terrei che passasse come messaggio è che a cambiare dovrebbe essere anzitutto il paradigma presente nella testa dell’imprenditore italiano: IL MARGINE VINCE SUL FATTURATO. Punto.

Ed i margini elevati si ottengono solo creando un marchio di alta gamma e collegando ad esso un marketing 
e dei prodotti di qualità, dedicati ad un target di persone alto spendenti.

Se ti interessa creare anche tu il tuo marchio nell’alto di gamma, riuscire così ad alzare i margini e sopravvivere e far prosperare
 ancora più di prima la tua azienda, come ho fatto io con la mia, allora ho una buona notizia per te:

Da oggi il corso per mettere in sicurezza, far prosperare e trasformare anche la tua azienda
 in un Brand di Lusso è alla portata di tutti…

Ad un costo di lancio davvero imbarazzante, che resterà on-line ancora per pochi giorni…


Questo corso ti sarà molto utile perché, quando sarà passata l’emergenza, in Italia si potranno produrre solo prodotti ad alto margine…

Ed i costi d’impresa e di pubblicità saranno sempre più alti…

Quella che stiamo vivendo è in effetti una crisi paragonabile a qualcosa che storicamente è già accaduto quasi cento anni fa.
Mi sto riferendo alla crisi del 1929, una crisi che ha una straordinaria somiglianza con quella dei giorni nostri e dalla quale possiamo imparare tanto. 
Non mi dilungo ora sulla crisi del ’29, ma potrei citarti (e consigliarti di andare a studiare) tanti casi studio che dimostrano che

l’adeguamento delle aziende al nuovo mondo o la creazione di nuove aziende è il fattore di discrimine 
tra chi si salva e chi è costretto a chiudere baracca…


Penso ad esempio a casi come quello di Publix, Mckee, Columbia o Monopoly…

Realtà che hanno saputo modificare il proprio business parallelamente ai tempi che cambiavano ed hanno compiuto quel salto di qualità necessario.
 
Ma torniamo al caso che ci interessa: l’Italia.

Mi rendo perfettamente conto che la soluzione che propongo sia controintuitiva 
e magari alcuni imprenditori potranno storcere il naso ed abbandoneranno qui la lettura…

Del resto,

CHI proporrebbe mai di “alzare i prezzi” in un momento di crisi per l’intero paese?


Ebbene, chi riesce a guardare qualche metro più in là del proprio naso, 
nell’osservare la situazione italiana si renderà immediatamente conto di una cosa:

In Italia siamo in un momento di transizione in cui stiamo passando da “poco per tanti” a “tanto per pochi”.

Ecco perché rimarranno solo i pochi professionisti - mentre gli altri già stanno iniziando a scomparire.

Noi dobbiamo fare in modo di essere tra quei pochi.


Non è abbassando i prezzi – e di conseguenza la qualità – che ci garantiremo che i nostri clienti continuino a sceglierci…

Ma anzi, se accresceremo il prestigio del nostro marchio e raddoppieremo la qualità dei nostri prodotti e servizi,
 i nostri clienti ci resteranno fedeli come dei veri e propri fan e saranno disposti anche a sostenere un aumento dei prezzi da parte nostra.

Del resto,

le statistiche mondiali viste sopra parlano chiaro: il lusso vince ANCHE nei momenti di crisi, 
a differenza di QUALIASI ALTRO settore più in basso nel mercato.


Ora so che probabilmente starai pensando che esistono tanti formatori in Italia
 dai quali forse avrai sentito parlare della stessa soluzione che ti sto proponendo io…

Quindi sorge spontanea una domanda:

“Perché dovrei iscrivermi proprio a Luxury MasterClass e perché proprio OGGI e non domani?”


Ebbene, sono abbastanza certo che questa domanda sarà sorta solo a quegli imprenditori che ancora non mi conoscono.

E il motivo per cui ne sono convinto è semplice.

Perché chi mi conosce sa che non prendo mai la parola senza essermi prima assicurato della validità della mia posizione.

Mi piace essere iper critico verso la qualità dei prodotti della mia azienda, 
l’azienda con “le cucine più belle del mondo” (cit.), così come verso tutto il resto del mio lavoro e di me stesso.

Ecco perché, oggi, dati alla mano, ho deciso di spiegare il motivo reale per cui in questi ultimi 10 anni 
mi sono reso conto che esiste un’unica cosa che possa salvare, far vivere e prosperare le aziende italiane:

riposizionare, posizionare o creare un marchio nella fascia alta del mercato, che consenta quindi di vendere i propri prodotti ad un prezzo elevato.
 
Ma se ancora non mi conoscessi e desiderassi quindi giustamente qualche rassicurazione in più riguardo il livello e la qualità del mio corso…

Per dimostrarti che so di cosa parlo, ti propongo proprio l’esempio della mia azienda, la RiFRA Milano.

In effetti, noi abbiamo iniziato da poco, dal 2014, a produrre e commercializzare col nostro marchio
 cucine di alta gamma, pur avendo contro tutti i giganti del settore…

Mi riferisco ad aziende che fatturano 5, 10, 15, 20 volte più di noi…

Ecco: nonostante ciò, grazie ad una corretta strategia di implementazione abbiamo arredato le più belle case del mondo…
Da Los Angeles a Miami, da New York a Bruxelles, da Milano alle colline toscane, per finire a Mosca in Russia.
Fino ad arrivare a dove siamo oggi. E la fase di implementazione e di crescita è solo all’inizio…
(calcolando che stiamo già pagando da un anno l’affitto e la ristrutturazione del nostro showroom di prossima apertura: quello di New York!)

La crisi è crisi per tutti, come ti ho già raccontato nella mia storia, e qualche anno fa colpì anche noi…
Ma mai come in Italia rispetto agli altri paesi, puntare a spostare le sorti della propria azienda 
verso la fascia alta del mercato è stato assolutamente necessario e vitale…

E lo è ancor di più ora, in una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo.

Cosa succederà infatti a breve, quando lo stato di emergenza comincerà a rientrare?

In Italia ci saranno pressappoco due effetti:
1. Adeguamento delle aziende esistenti al nuovo mondo o creazione di nuove aziende.
2. Perdita e chiusura delle attività e aziende che non stanno facendo nulla per adeguarsi al nuovo mondo.

L’urgenza della situazione che stiamo vivendo
 – e che purtroppo continueremo a vivere ancora per qualche decennio –
 mi ha stimolato a presentare per la prima volta in assoluto in Italia:

Luxury MasterClass

Il primo corso in Italia specializzato nel settore Premium-Luxury, basato sullo studio 
di oltre 200 brand di lusso di tutto il mondo e testato per 10 anni sulla RiFRA, che ti insegna a 

trasformare il tuo marchio in un Brand di lusso e te nel titolare di un’azienda milionaria.

Ecco il motivo per cui ho deciso di presentare il mio corso proprio oggi, 
dopo 10 lunghi anni di studio, preparazione e test sulla mia azienda… 

Ed il motivo per cui TU dovresti cogliere al volo la mia proposta proprio OGGI è che attualmente 
hai ancora per pochi giorni la possibilità di iscriverti a Luxury MasterClass al prezzo di lancio.

Un’opportunità che non si ripeterà e che svanirà per sempre allo scoccare della mezzanotte del 26 Giugno…

Ma cos’è Luxury MasterClass?

È il mio primo corso in assoluto, che ho deciso di presentare per la prima volta in Italia, dopo circa 10 anni di preparazione…

Ed in realtà molti di più.

Nel corso degli anni, in seguito alla laurea, avevo partecipato a tanti corsi e mastermind,
 ma nessuno di essi, per quanto fossero di livello altissimo, era IL corso.

Quello perfetto.

Quello che volevo costruire io.

Senza se e senza ma. Completo di tutto.

L’idea di creare non un corso, ma IL corso dedicato a tutti gli imprenditori del settore Premium-Luxury
 (o che aspirano a diventare tali) è nata quasi negli stessi anni in cui mi ero dato l’obiettivo di diventare un milionario.

La mia formazione come imprenditore milionario è andata di pari passo con la costruzione del mio sistema personale
 in grado di trasformare qualsiasi azienda in un Brand di lusso…

Un sistema che ho perfezionato man mano che lo testavo sulla mia stessa azienda e su me stesso.
E che mi ha portato in 10 anni a diventare il punto di riferimento per il polo del lusso nel mio settore,
 che hai visto poco fa negli articoli di giornale di mezzo mondo.

Prima del mio video-annuncio di qualche giorno fa, quasi nessuno, anche tra i miei stessi collaboratori, 
era a conoscenza del fatto che in questi anni stessi preparando un corso tutto mio…

Ma oggi ho deciso di aprire la mia esperienza ed il mio sistema in 8 pilastri a tutti gli imprenditori 
che aspirano ad entrare a far parte del mondo del lusso con le loro aziende, attraverso l’unica porta di ingresso 
che garantisca loro il successo SENZA vivere le peripezie che ho vissuto io durante il mio percorso:

Luxury MasterClass

Luxury MasterClass è un vero e proprio concentrato di conoscenze, esperienze, test…

Il tutto specializzato nel settore Luxury.

Insomma,

un corso che insegna a costruire un brand di Lusso ed a prosperare, tenuto da un imprenditore 
che ha reso la sua azienda punto di riferimento nel polo del lusso e che è considerato 
un esperto consulente del settore dalla GLG di New York!

Più valore di così?


Ecco come si struttura il corso:

Modulo 1. Le regole universali da conoscere, per vincere nel business ad alti livelli

Modulo 2. Come costruire il tuo marchio nell’altagamma

Modulo 3. Marketing strategico e Prodotto

Modulo 4. Pubblicità

Modulo 5. Gestione delle vendite

Modulo 6. B2C – Distribuzione – Vendita On Line – Vendita Off Line

Modulo 7. B2B – Distribuzione – Vendita On Line – Vendita Off Line

Modulo 8. B2B2C – Distribuzione – Vendita On Line – Vendita Off Line

8 moduli che racchiudono gli 8 pilastri della mia strategia…
Sulla quale oggi puoi mettere le mani anche tu e farla tua per rivoluzionare ed elevare la tua azienda, come ho fatto io con la mia.
Grazie a Luxury MasterClass scoprirai:

   Le 7 regole per vincere nel business ad alti livelli.

   Perchè è così vitale posizionarsi nella fascia alta del mercato OGGI.

   Quali sono i due effetti di qualsiasi crisi sulle aziende (attenzione, perchè questi due effetti si ripresentano fin dalla crisi del 1929).

Il VERO motivo per cui in Italia è necessario spostarsi nel settore Premium-Luxury, più che negli altri Paesi…

✔ Perchè “Il margine vince sul fatturato” deve diventare il nuovo paradigma per gli imprenditori italiani - e come si realizza concretamente nella propria azienda.

✔ Qual è l’unica strategia che permette di elevare i margini - e cosa invece è un errore madornale per il successo della propria azienda…

✔ Come costruire l’immagine personale, grazie al “Pantheon” di 4 personaggi - e quali caratteristiche deve avere per essere percepita dal mercato di fascia alta. 

✔ Qual è lo step necessario tra “Obbiettivo” ed “Azione”, che ti permette di valutare con precisione scientifica i pro ed i contro prima di passare all’azione (ATTENZIONE: saltare questo step potrebbe compromettere sia il processo sia soprattutto il risultato…)

✔ Come si imposta il Diagramma di flusso della pianificazione - e perchè questa singola lezione vale almeno l’80% dell’intero corso per un aspirante imprenditore Luxury!

✔ Perchè durante la fase di analisi è di vitale importanza nascondere le proprie intenzioni - e quando e a chi invece è altrettanto vitale rivelarle…

✔ Come passare all’azione e prendere decisioni su base logica anziché emotiva, alla maniera di Bill Gates, Elon Musk, Giorgio Squinzi e John Elkann.

✔ Che cosa si intende per “Processo” e quali sono i 2 elementi dai quali è composto.

✔ Come riuscire a distinguere il ruolo di “progettista” e di “operatore” nel processo - e perchè questa è la cosa più importante da riuscire ad ottenere.

✔ Come riconoscere i feedback giusti da quelli dannosi e controproducenti - e come portare la tua visione progettuale “in alta quota”.

✔ Qual è la regola numero 1 per raggiungere il cosiddetto “isolamento mentale” e perchè non è possibile saltarla.

✔ Qual è al giorno d’oggi il più grande condizionamento mentale che il cervello può subire...e come puoi liberartene grazie alla regola numero 2!

✔ In che senso Facebook e gli altri social sono come una grande “slot machine” - e qual è l’unico modo per trasformare questi strumenti di intrattenimento in strategia...

✔ Quali sono le attività standard e le attività strategiche e perchè è così importante differenziarle.

✔ Quali sono i 5 caratteri necessari per costruire una leadership nel mondo dell’altagamma.

✔ Le 3 regole d’oro della Negoziazione ad alti livelli.

✔ Come fare per rafforzare la propria immagine personale e differenziarsi rispetto ai competitor grazie alla tecnica del “biglietto a mano”.

✔ Qual è il VERO motivo per cui le persone acquistano nell’altagamma...e quale pensavi fosse finora, commettendo un gravissimo errore di valutazione…

✔ La motivazione dello “status sociale” e la teoria di T. Veblen sul cosiddetto consumo ostentativo: due armi nelle mani dell’imprenditore Premium-Luxury.

✔ Cosa si intende per “positional goods” e perchè è così importante saperlo se si vuole costruire un brand di lusso.

✔ L’effetto che ogni marchio deve considerare per riuscire ad accedere alla fascia alta del mercato: l’effetto Bandwagon.

✔ Qual è la combinazione a 3 fattori necessaria per far sì che venga acquistato un prodotto di altagamma.

✔ Comprensione ed analisi di mercato: le differenze principali tra Mass Market, Premium Market e Luxury Market.

✔ Quali sono nel dettaglio le 7 classi sociali del 2020 - e come si è passati da 3 a 7 cluster di riferimento…

✔ Le 5 classi sociali cui si rivolge il mercato Premium - Luxury.

✔ Il fattore di pricing più importante nel mercato di altagamma: il Delta Mass Market - Premium Market e Premium Market - Luxury Market.

✔ L’unica, fondamentale, differenza tra Premium e Luxury.

✔ Da quali tipologie di clienti DEVE essere conosciuto il tuo marchio di altagamma e perchè (ATTENZIONE! Non devono conoscerlo solo i clienti in target…)

✔ Quali sono le uniche 2 scelte possibili per l’imprenditore che aspira ad entrare nel mondo del lusso.

✔ I 4 step per costruire il DNA del tuo marchio di Altagamma.

✔ Quali sono i 2 concetti + 1, sui quali si fonda l’identità di un marchio.

✔ In che senso la “creatività” deve essere messa al servizio del Brand - e NON viceversa…

✔ I 3 concetti base del Marketing Strategico.

✔ Come funziona la Piramide dell’analisi della concorrenza - e come leggerla quando il tuo marchio si trova nella fascia alta della piramide.

✔ Qual è l’iter corretto da seguire per lanciare un nuovo prodotto o servizio - e perchè facendo l’inverso si rischia l’invenduto…

✔ Come uniformare il prodotto al Brand e collegarlo al posizionamento del marchio, attraverso la tua “Tavola della creazione prodotto”.

✔ Cosa si intende per ragionare in termini di “Collezione Prodotto” - e come questo consente al marchio di allegare la propria offerta al mercato, senza compromettere l’immagina di marca.

✔ Il modo corretto di fare Content Marketing e perchè OGGI è il momento migliore di sempre per farlo.

✔ Perchè è così importante che non si interrompa mai il “racconto” tra marchio e clienti in target - e che ruolo gioca la Media Company in questo.

✔ I 3 step temporali della Media Company.

✔ Lead by example: come formare le persone in azienda nel modo corretto.

✔ Come distribuire i contenuti on-line ed off-line.

✔ I 4 tipi di Funnel e come scegliere.

✔ Quali step seguire per ottenere una Email Broadcast “perfetta” (ATTENZIONE a rispettare sempre l’identità aziendale, cosa fondamentale quando si parla di altagamma).

✔ Come si organizza un evento dal vivo - e quali sono i 3 momenti che prevede la comunicazione on-line.

✔ A cosa serve il sito vetrina e in che senso è la massima rappresentazione dello stile del marchio on-line.

✔ Come configurare on-line i prodotti e come usare la formula del MRSP - Manufacture’s suggested retail price.

✔ Quali sono gli 8 strumenti per distribuire il tuo Marketing di contenuto off-line più efficaci per il Premium-Luxury Market.

✔ Cos’è la Pubblicità e quali sono le 2 scuole - e le loro differenze.

✔ Qual è attualmente la forma di acquisizione di spazi media più efficace ed efficiente (Attento, perchè questa è l’unica forma di pubblicità che mette d’accordo entrambe le 2 scuole).

✔ Come costruire nel modo corretto un marchio di successo sul social numero 1 al mondo: Facebook.

✔ I 2 falsi miti da sfatare riguardo l’uso di Facebook nell’altagamma.

✔ La grande differenza tra la Pubblicità su Facebook e quella in Google - e qual è il canale migliore per un prodotto di lusso.

✔ Qual è la formula che domina l’algoritmo di Facebook e quali sono i 3 dati da capire prima di iniziare a fare la propria pubblicità su Fb.

✔ Perchè suddividere le campagne in step è fondamentale in base alla variazione di conoscenza e di coinvolgimento dell’utente nei confronti del Brand.

✔ I 4 Step per riuscire ad essere onnipresente nella vita del potenziale cliente…

✔ Come usare Google Ads - e come ottenere “punteggio qualità”.

✔ Come usare YouTube Ads per il tuo Brand (ATTENZIONE: la pubblicità su YouTube deve essere differente da quella di Facebook e Google, perchè interrompe un’esperienza dell’utente!)

✔ Gestione delle vendite: come fare in modo che il processo di vendita sia guidato dai dati e porti un prevedibile e costante flusso di clienti paganti.

✔ Perchè devi avere almeno 3 modelli di vendita.

✔ Qual è l’unico modo efficace per evitare la “trappola” del lead scoring.

✔ Le 5 caratteristiche dei migliori venditori - e perchè deve averle anche l’imprenditore.

✔ Come usare una matrice di qualificazione del cliente attraverso il mio sistema “RESBOT”.

✔ Il CRM e la registrazione delle attività di prospecting.

✔ Le differenze tra il B2B, B2C, B2B2C - e le “best practice” che ho usato nella mia azienda negli ultimi 10 anni...

Personalmente, da imprenditore che parla ad un altro imprenditore…

Reputo il valore di tutto questo inestimabile.

Ed io stesso se fossi stato al tuo posto ed avessi avuto la possibilità di accedere ad un corso del genere a suo tempo, 
in tutta sincerità mi sarei evitato volentieri tutti gli errori e gli “inciampi” lungo il mio percorso imprenditoriale...

Guadagnando tempo e risparmiando molte migliaia di euro (più di quelle che immaginerai probabilmente vedendomi dove sono oggi…)
Avrei evitato spese fallimentari, investimenti sbagliati e sarei diventato di certo più ricco più in fretta,
 tanto da ripagarmi ben presto lo stesso costo del corso. 

Ecco perché Luxury MasterClass NON è un costo, ma un investimento…

Ti confesso che questo è stato il motivo principale per il quale per molto tempo
Luxury MasterClass è rimasto senza un costo definito…

Non riuscivo a calcolare quale prezzo potesse mai avere un corso che racchiudesse la 
summa delle mie conoscenze e destinato a trasformare una PMI in un’azienda a 6 zeri…

Ecco perché il costo che vedrai online non è nient’altro che una cifra simbolica.

Che ho deciso di attribuire più che altro per rendere onore alle mie fatiche ed agli investimenti sulla mia formazione, 
che, fidati, sono decisamente superiori all’investimento che oggi è richiesto a te, se deciderai di cogliere quest’opportunità.

Ma se sei giunto fin qui, credo proprio che tu abbia davvero tutta l’intenzione di diventare 
quell’imprenditore milionario che questo corso è pronto a “sfornare”…

Reputo un valore aggiunto l’intraprendenza: per un imprenditore di successo la tempestività è tutto!

Ecco perché ho deciso di fare un lancio per il mio corso, riducendo ad 1 terzo il suo costo per le prime 2 settimane dal mio annuncio
 (quindi esattamente fino al 26 Giugno a mezzanotte).

Luxury MasterClass ha infatti un costo di 3.600 euro,
 e questa è la cifra che troverai on-line dal 27 Giugno in poi, se sceglierai di indugiare…

Ma se sceglierai di farlo tuo proprio ORA
 otterrai il corso completo Luxury MasterClass per meno della metà del suo costo, 
ossia a soli 1.700 euro + IVA…


Per ottenerlo, basta semplicemente cliccare qui:


Perché ti offro tutto questo?

Beh, confesso che forse il motivo è un po’ egoistico…

Dopo anni e anni di studio e preparazione, mi sembrava doveroso dare un piccolo premio e riconoscimento alle mie fatiche 
e al tempo speso per rendere questo corso unico in Italia.

Ma allo stesso tempo, non volevo che il costo fosse un impedimento.

E dato che per me questo corso ha un valore inestimabile, tanto da non essere capace di calcolarne un prezzo con precisione…
Ne ho scelto uno che fosse assolutamente alla portata di tutti, una cifra simbolica 
che permettesse a chiunque di prenderlo senza nemmeno stare a pensarci. 

…se invece ci penso io, credo di aver anche esagerato e quasi mi pento di questo lancio.

Ma va bene così.

So che probabilmente sei abituato a corsi che vengono venduti con decine di Bonus gratuiti 
e approfondimenti in omaggio per cercare di renderli più accattivanti ed attraenti…

E allo stesso tempo compensare con questi “fantomatici” bonus le carenze del corso stesso e “mascherarle”.

In questa pagina non troverai nulla del genere.

Niente Bonus e niente omaggi random.

Solo ed unicamente IL primo corso in Italia, specializzato nel settore Luxury.

Reputo questo corso talmente ben costruito e completo in ogni sua parte 
(senza esigenze di bonus accessori o di completamento)
 che per me varrebbe, da solo, 5, 10 o anche 15 volte il costo che gli ho attribuito.

Se già mi conosci, sai del livello di cui sto parlando e al quale sono abituato e per questo riuscirai a spiegarti bene
 il perchè non ho bisogno di inserire alcun bonus “luccicante” per attirare il tuo sguardo…

Se invece ancora non mi conosci - ma per avere un’idea del livello dei prodotti con cui di solito mi presento al pubblico, 
basta dare un’occhiata a tutte le riviste di settore che ti ho presentato sopra…

Il solo fatto che non abbia inserito bonus per convincerti ad acquistare, come fanno tutti, può farti riflettere su due cose:

1. che non ci tengo a convincerti ad acquistare - anzi, credo che, se non ti sei reso conto, leggendo fin qui, 
che il vero affare oggi lo fai tu, forse sarebbe meglio che lasciassi subito questa pagina...

2. che probabilmente basta questo corso ed il suo valore, senza che ci sia bisogno di nient’altro ad abbellirlo con qualche “fronzolo” gratis qua e là. 


Per come la vedo io, ora hai davanti a te solo 2 opzioni…
che ti porteranno a 2 vite completamente diverse tra loro:


L’opzione 1 è quella di chiudere questa pagina e dimenticare per sempre tutto quello che hai appena letto.

Dimenticare tutto è infatti necessario, per non stare a pentirti a vita di questa scelta scellerata…

Tornerai alla tua vita di tutti i giorni, magari all’interno della tua azienda più o meno in difficoltà, dato il periodo…

E magari guarderai altri tuoi colleghi o amici imprenditori, o peggio, i tuoi competitor, 
che iniziano a guadagnare il doppio, il triplo o il quadruplo di prima…

Semplicemente perché hanno scelto di agire ed operare un adeguamento aziendale vitale e necessario, invece di dimenticare…

Se sognavi da anni di vedere la tua azienda primeggiare nel polo del lusso ed aspiravi a diventare un imprenditore luxury, 
magari riconosciuto a livello internazionale…

Allora probabilmente rimpiangerai questa scelta per settimane, mesi, anni.

Soprattutto perché sarai consapevole che potevi realizzare il tuo sogno con un gettone da poco più di 1000 euro…
in cambio di milioni di fatturato per la tua azienda.

È davvero questo che vuoi?

Se la risposta è “sì”, allora fai bene a chiudere questa pagina…

Se la risposta è “no” (e mi auguro per te che sia così), allora dovresti davvero prendere in considerazione l’opzione numero 2, ossia…

Agire SUBITO e cogliere al volo l’occasione di partecipare al corso 
numero 1 in Italia specializzato nel settore Luxury… ad 1/3 del suo costo, 

ossia soli 1.700€ + IVA!

CLICCA QUI:


Oppure lascia qui sotto i tuoi dati per essere ricontattato da uno dei nostri consulenti:

Se è con un imprenditore che sto parlando, sono convinto al 101% che prenderai la scelta giusta.

John F. Kennedy ha detto una gran massima negli anni '60, che penso capiti a fagiolo:


“Il cinese usa due tratti di pennello per scrivere la parola “crisi”. 
Un tratto significa pericolo; l'altro opportunità. 
In una crisi, sii consapevole del pericolo – ma riconosci l'opportunità.”

E tu? Prenderai il meglio da questa opportunità o no?

Da imprenditore ad imprenditore, non vedo l’ora di parlare insieme dei risultati sorprendenti 
che otterrai per te e per la tua azienda grazie a Luxury MasterClass.

E magari di farlo mentre scegliamo lo champagne più pregiato sulla lista, con cui brindare insieme.

Al tuo successo,

         Matteo